Cos’è Threads? Il nuovo social di Meta

Finalmente, dopo aver superato tutti gli iter burocratici dell’Unione Europea, Threads è disponibile anche in Italia! Ma cos’è questa novità? È davvero la copia di Twitter?

Non so se tu abbia notato che, tra le impostazioni di Instagram, negli ultimi mesi è comparsa la scritta Threads, con annessa chiocciolina. Schiacciandoci sopra si finisce sullo store del proprio telefono per scaricare l’applicazione.

Cos’è Threads?

Threads è il nuovo social lanciato da Meta nei primi giorni di luglio 2023 in 100 Paesi, ma non nell’Unione Europea, dove a metà dicembre 2023 è stato possibile scaricarne l’applicazione.

Threads si presenta spudoratamente come concorrente a Twitter (oggi X).
Questo nuovo social si basa sull’idea di blogging, quindi di post testuali, ma con la possibilità di pubblicare foto, video e messaggi vocali. La traduzione è appunto “discussioni”.

Threads lavora in simbiosi con Instagram praticamente in tutto: ti consentirà di accedere con l’account Instagram e successivamente importare username, foto profilo, bio e link anche in questo nuovo social.
Perchè questo? Non tanto per la ovvia comodità, ma perchè poi i contenuti che si vedranno all’interno di Threads, ma soprattutto le inserzioni, saranno affini al profilo Instagram e quindi più appetibili.

Cosa si può fare su Threads?

L’applicazione al suo interno si presenta con 5 icone in basso, molto simili a Instagram:

  • Home feed: il feed con nuovi Threads, anche di utenti che non seguiamo. Dal punto di vista grafico è identico a X (ex Twitter);
  • Lente d’ingrandimento: il classico Cerca, con i profili consigliati e la barra di ricerca in alto;
  • Matita: dove si crea un nuovo contenuto.
  • Attività: tutte le varie notifiche che arrivano;
  • Profilo: il proprio feed.

Su Threads quindi è possibile pubblicare fino a 500 caratteri di testo, ma anche foto singole o in formato carosello. Per quanto riguarda i video l’unico limite è la durata di 5 minuti. In più è possibile pubblicare dei messaggi vocali.

È possibie di commentare i Tweet altrui (o meglio threads) oppure condividerli o citarli nel proprio profilo Threads, ma c’è anche la possibilità di pubblicarli sulle Instagram Stories.

In sole 24 ore Threads ha raggiunto 70 milioni di utenti registrati, come andrà in Italia?

Scopri anche: BeReal, il social anti-social, ti spiego cos’è!